Passa ai contenuti principali

CHI SONO

 

Mi chiamo Irene, ho 43 anni e vivo nella provincia nordestina. 

Tengo in mano l'ago da sempre, mia mamma era sarta e sono cresciuta in mezzo a modelli e stoffe, inoltre la nonna paterna (bravissima nel ricamo e nell'uncinetto) ci ha messo del suo, regalandomi tonnellate di fili e tessuti. Ho aperto il blog più che altro per organizzare le foto e tenere memoria dei miei lavori (che in gran parte regalo). Non mi aspettavo di essere letta e seguita, invece... sopresa! Mi ha permesso, non solo di ampliare i miei orizzonti in fatto di tecniche, schemi e designers, ma anche di conoscere tantissime amiche appassionate come me!

Ho un canarino cui sono molto affezionata e un amore immenso per i miei nipoti che portano nella vita tanta allegria. Amo il the caldo, il cioccolato fondente, le mandorle, i frutti di bosco con la panna, le fragole, i cavalli, le lingue straniere, la medicina, le scarpe, le passeggiate in montagna, la musica elettronica, le stelle che brillano, la neve che non lascia passare il buio, la naturalezza, la leggerezza e i libri. Soprattutto i libri: mi fanno provare tutto ciò che nella vita non potrò mai provare. Ah, e adoro il Natale, non ci posso fare niente, mi piace tanto. 

Insomma, niente di che. Ma tant’è. Un giorno scriverò meglio questa pagina. Il giorno in cui saprò davvero dire chi sono.

Post popolari in questo blog

Il mio WIP per la primavera

Care ragazze, rieccomi dopo una piccola pausa pasquale. Oggi vi mostrerò solo un WIP, non ho fatto molto, ma ci sono altre cose da vedere, ad esempio un'app molto utile per calcolare la stoffa e un nuovo SAL in partenza.

Allora, è ufficialmente (speriamo) arrivata la primavera! 🌺 Vi confesso che il cambio armadio l'ho già fatto un paio di settimane fa, non ne potevo più del freddo! Anche perchè preferisco lavare e mettere via i capi un po' alla volta, quindi inizio presto. Complice la stanchezza per aver ricamato a tutto spiano i portalavanda, i preparativi per la Pasqua, le feste e tutto il resto, ho fatto pochissimo di nuovo, ho solo iniziato questo bel piccolo sampler di Laureline Broderie che vedete in foto. Il mio rallentamento è dovuto al fatto che è da un po' che mi sento di riservare il tempo libero per la mia famiglia, mi dona una gran serenità ed è come se mi allontanasse da tutti i problemi e le malinconie. Per l'ago e il filo ci sono i momenti tutti p…

Lettere di primavera... finite!

Ragazze ce l'ho fatta! Mi avete seguita passo passo, supportata tra le mie delusioni e ansie ed ora ci siamo, i regali sono pronti! Poi vedremo un free per ricamine, consigli per ricamare su tela scura e un video per imparare il metodo del cappio.

Uh che fatica fare queste lettere a velocità sprint! Pensavo fossero più semplici e veloci e invece è vero ciò che dice Mary Corbet, noi ci sopravvalutiamo tantissimo! Il ricamo è lento e preciso, non va fatto in fretta, non si deve esagerare con i tempi ristretti, ne va della nostra salute mentale 😄.  Non è detto che i lavori piccoli richiedano meno lavoro di quelli grandi, anzi, cucirli è un delirio, e rovesciarli!! Angoletti, lati stretti, un casotto.  Ovvio che dalla fretta non ho fatto il tutorial che mi avete chiesto, ma sono semplici quadri di tela ricamata accoppiati a quadri di stoffina (ho scelto la tela adige color kiwi perchè, potendo seguire le linee dei quadretti, per me era più semplice andare dritta con la macchina da c…

Mini Shamrock: tutorial per un portachiavi

Ciao ragazze, oggi, grazie a un free di Faby Reilly, arriva il tutorial per il portachiavi! Parleremo poi di risparmio sui materiali per punto croce, vedremo un paio di altri tutorial per fare un coordinato per ricamatrice a pecorelle e alcuni free per la festa della mamma.

Non sono irlandese e nemmeno una fan della birra ma, quando Faby Reilly ha pubblicato questo free in occasione della Festa di San Patrizio l'ho subito salvato. All'inizio non sapevo bene cosa farne, poi, complici le vostre richieste di tutorial, ho realizzato un portachiavi.
Allora, iniziamo? Potete farlo con qualsiasi tipo di schema, basta che non sia troppo grande. Ricamate il vostro disegno (io l'ho fatto su entrambi i lati, ma voi potete fare due disegni diversi, oppure mettere le iniziali) e realizzate un punto scritto tutto attorno: quadrato, rettangolare, delle dimensioni che volete, basta che le due parti siano perfettamente uguali.


Ora ritagliate l'eccesso di tela lasciandone una parte di …